INCHIOSTRO PROIBITO. Libri censurati nell’Italia contemporanea

15,00

 

ACQUISTA

 

Descrizione

 

INCHIOSTRO PROIBITO

Libri censurati nell’Italia contemporanea

 
Presentazione di Roberto Cicala

Edizioni Santa Caterina, collana “Quaderni del Master in editoria”, pp. 308
ISBN 978-88-96120-14-9

 
EURO  15.00

 

Il volume è disponibile anche in formato elettronico su Casalini Digital: clicca qui

 

PRESENTAZIONE VIDEO

 

Quanto inchiostro è stato versato per fissare sulla pagina bianca un’idea, un sentimento, una storia?
Eppure lo stesso inchiostro è stato usato anche per oscurare la libertà di quelle parole. Da Marinetti a Busi, da Pasolini a Tondelli, da “L’amante di lady Chatterley” al “Dottor Zivago” fino al caso di “Pasque di sangue”, la ricostruzione di libri proibiti dalla censura della morale, della politica o dell’economia che non avrebbero visto la luce senza i sacrifici e l’ostinazione di autori ed editori.

 

SOMMARIO
 
TESTI INTRODUTTIVI
 

– Per un’introduzione alla censura dei libri. Da Cremuzio Cordo a Salman Rushdie: una storia antica ma sempre attuale (Roberto Cicala)

– Premessa
 

INCHIOSTRO PROIBITO
 
– In difesa del “buon costume”. Introduzione alle forme di censura nell’Italia contemporanea (Andrea Pozzetta)
 
CENSURE POLITICHE
 
– «Ci sono veramente delle canaglie fra i soldati!». Curzio Malaparte: da Viva Caporetto! a La rivolta dei santi maledetti (Andrea Pozzetta)

– Non è più «un libro mio». Elio Vittorini e la castrazione del Garofano Rosso (Caroline Francesca Fagioli)

– «Toglietemi tutto, ma non il mio Topolino!» Mondadori e il curioso caso di non-censura disneyana (Merilù Lanziani)

– Il teatro degli intrighi. Oltre l’involucro di cellophane: La mascherata di Moravia (Valentina Achilli)

– «Che faccia il giro del mondo». L’emozionante avventura del Dottor Zivago di Pasternak   (Chiara Boveri)

 

OFFESE AL PUDORE
 
– «Era necessario?» Il processo contro Mafarka e contro il Futurismo (Marco Montinaro)
– «Il romanzo più sconveniente che sia mai stato scritto». L’amante di Lady Chatterley di David Herbert Lawrence  (Enrica Hero)
– «La vita è amara pe’ chi ha li pedi dorci».  Critiche e accuse ai Ragazzi di vita di Pier Paolo Pasolini   (Giovanna Maffoni)
– A Milano è di scena lo scandalo. Il sequestro dell’Arialda di Giovanni Testori (Maria Carla Dallavalle)
– Felicità e vergogna. La società messa a nudo.  Su Tropico del Cancro di Henry Miller (Daniele Borghi)
– «Ciao, avanzo di galera». La scandalosa Ragazza di nome Giulio di Milena Milani (Giulia Antoniotti)
– Questi adolescenti fra orgasmi e rivoluzioni. L’Italia sessuofoba a caccia di Porci con le ali (Francesca Maruccia)
– «I disturbi dubitativi della coscienza». Riflessioni sul caso Altri libertini di Pier Vittorio Tondelli  (Lucia Mancini)
– «Atti pubblici in luoghi osceni». Aldo Busi e il processo a Sodomie in corpo 11 (Roberto Pancani)

 

OSTACOLI SOCIALI, RELIGIOSI O ECONOMICI
 

– «È solo la lingua che fa eguali». All’origine della Lettera: Don Milani e le Esperienze pastorali (Lucio Lorenzi)
– La spesa brucia: storia di Falce e carrello. Come il libro di Bernardo Caprotti è finito “al rogo” (Federica Ferrari)
– The blood libel.  Le voci svelate degli ebrei nelle Pasque di sangue di Ariel Toaff (Valeria Merli)

 

INDICE DEI NOMI (a cura di Daniele Borghi)