L’insonnia della civetta. Dialoghi sulle mafie nella letteratura

12,00

 

ACQUISTA

 

Descrizione

 

L’insonnia della civetta. Dialoghi sulle mafie nella letteratura
a cura di Giovanna Torre, introduzione di Enzo Ciconte,

Edizioni Santa Caterina, Pavia 2020, pp. 144, euro 12
“Dialoghi sulle mafie” 9, Serie giuridico-sociale
ISBN 978-88-96120-40-8
 
Uscita: 20 LUGLIO 2020 
EURO 12,00
 
La mafia ha perso le sue caratteristiche di nascondimento notturno tipico della civetta e ormai compare alla luce del sole, come ci ha insegnato Il giorno della civetta: da questa sua insonnia parte l’itinerario qui proposto tra le opere della letteratura che parlano di mafie, a cominciare dal libro di Sciascia e fino ai casi dell’avvocato Guerrieri di Carofiglio, passando da un incipit fulminante di Calvino: «C’era un paese che si reggeva sull’illecito». Gli scrittori contemporanei, che raccontano nei loro romanzi i diversi territori della nostra penisola, sono qui in dialogo con giornalisti, storici, professori e procuratori per illuminare meglio quella civetta che vola ancora di giorno senza trovare riposo in un’attualità sempre investita di mafia e corruzione. Testi di Gianrico Carofiglio, Danilo Chirico, Enzo Ciconte, Giuseppe Creazzo, Diego De Silva, Gianluca Di Feo, Fabrizio Feo, Giuseppe Pignatone, Michele Prestipino, Gaetano Savatteri, Giovanni Tizian, Alberto Vannucci.